Le Province regionali: se l’autonomia diviene libertà di improvvisare

taglio-province

Con la legge regionale 7 del 2013 le province regionali sono state assoggettate a “gestione provvisoria”, in vista della “istituzione dei liberi Consorzi comunali per l’esercizio delle funzioni di governo di area vasta” e delle “città metropolitane” che avrebbero dovuto sostituirle “entro il 31 dicembre 2013″.

Si tratta di una normativa contraddittoria che si connota soprattutto per l’effetto “annuncio” sebbene strumentalmente propagandata quale “riforma epocale” e che giunge dopo che la giunta regionale aveva indetto per ben due volte le elezioni provinciali nel 2013 eSiciliaOpengov aveva prospettato ricorso amministrativo in tal senso, rilevando l’illegittimità delle iniziative del Governo Crocetta. Infatti, al di là delle intenzioni enunciate al primo comma dell’art. 1, al successivo terzo comma la norma prescrive la mera sospensione del “rinnovo degli organi provinciali” sino al 31 dicembre 2013.

[Read more…]